I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più...Accetto

Esami frequenti

HPV RNA test post pap-test

La storia della prevenzione del cancro della cervice uterina inizia con il pap-test, l’esame citologico delle cellule ottenute dal collo dell’utero. La scoperta del Papillomavirus (HPV) quale causa del cancro della cervice ci spinge attualmente ad utilizzare un test di biologia molecolare per cercare il materiale genetico del virus.

I test HPV sono più sensibili della citologia nell’identificare come positive le donne interessate da una infezione da HPV. Il test molecolare è in grado di identificare la presenza del virus nel 96% del casi contro il 53% della citologia.

E' quindi possibile avere un esame citologico completamente negativo anche se in presenza di una infezione da HPV.

Del virus HPV esistono più ceppi (i genotipi). I genotipi più pericolosi sono quelli ad alto rischio oncogeno.

L'RNA test HPV è un test di biologia molecolare che permette l'identificazione di infezioni da HPV ad alto rischio oncogeno.

Nel caso in cui abbiate eseguito presso il nostro laboratorio il pap test di controllo (con kit ThinPrep) è possibile eseguire sul medesimo campione anche l'HPV RNA test: il campione viene conservato per 40 giorni dalla data del prelievo.

Entro il limite di un mese dalla data del prelievo è quindi possibile per la paziente o per il medico richiedere l'esecuzione dell'HPV RNA test sul medesimo campione del pap-test (con kit ThinPrep).

Per ulteriori informazioni il numero della nostra sede di Piazza Ponterosso è 040 3721940.